Luce in fotografia come conoscerla

Conoscere la luce in fotografia è un concetto un pò particolare, e voglio parlarvi del linguaggio della luce. Il nocciolo di ogni creazione, sia in fotografia che nella pittura è la luce.

Nella fotografia è la luce che esprime quella che per un fotografo vuol dire appunto la luce, almeno per la mia personale cultura fotografica. Gioca un ruolo fondamentale in qualunque genere di fotografia.

Gestire la luce

Imparare a conoscere e gestire la luce è fondamentale per sfruttarne al massimo le sue infinite potenzialità. Permettendoci di creare atmosfere particolari ma anche di trasmettere agli altri le nostre sensazioni.

La luce è fatta di intensità e di contrasto, l’intensità della luce altro non è che la sua potenza in relazione alla nostra scelta espositiva, il contrasto è la differenza di illuminazione tra ciò che è colpito direttamente dalla luce e le ombre.

luce e ombre

Parlando di intensità della luce questa può essere modulata e modellata attraverso una corretta disposizione delle sorgenti luminose. Eppure vediamo foto in cui la luce è incoerente con il soggetto raffigurato e con l’ambiente circostante.

Anziché valorizzare la bellezza del nostro soggetto lo impoveriamo, rendendolo così ciò che in realtà non è. Diversi tipi di luce ci consentono di ottenere significati diversi e differenti i messaggi espressivi a prescindere da quale sia il nostro soggetto.

Inoltre la coerenza cromatica dalla luce dovrà essere strettamente connessa con l’ambiente, per poter creare quelle che sono definite atmosfere. Insomma è molto importante che la luce abbia una sua coerenza con la composizione, e non solo una prerogativa della fotografia.

Generi di luce in fotografia

Anche la fotografia macro è soggetto a questa regola, forse ancor di più della fotografia standard, perché in questo tipo di foto ci si concentra l’attenzione su piccoli dettagli particolari del nostro soggetto fotografato.

La luce deve essere sempre coerente con la scelta della scena che stiamo fotografando, con la sua luce naturale, con la composizione la luce è strettamente connessa con l’ambiente, e le atmosfere che si vogliono descrivere.

Nella composizione del nostro spazio visivo ci permette di includere o escludere gli elementi importanti, o quelli di disturbo. La luce diventa elemento essenziale è discriminante nella nostra composizione fotografica così come la luce lo è nella pittura, piuttosto che nella cinematografia.

Secondo me quello che sta succedendo nella fotografia di oggi è che sta diventato eccessivamente elaborato, complicato e ritoccato. Capire la luce e saperla utilizzare a nostro favore, non serve ritoccare all’eccesso, ma dosare programmi di ritocco solo quando si renda necessario per eliminare piccole imperfezioni dovute a particolari condizioni ambientali o per migliorare la risposta cromatica del sensore della fotocamera.

Questo è il mio pensiero!