Lago di Canterno

Il lago di Canterno è un lago di origine carsica che si trova nel cuore dei Monti Ernici e lambisce i comuni di Ferentino, Fiuggi, Fumone e Trivigliano. Il lago originariamente si riempiva quando l’inghiottitoio Pertuso, attraverso il quale le acque defluivano nel terreno, quando era ostruito da detriti.

Lago di Canterno
Lago di Canterno

Ad oggi si registrano, a causa del fenomeno carsico, piccoli mutamenti nel livello delle acque che è possibile rilevare osservando l’alberello solitario. Quest’ultimo si trova a circa quaranta metri dalla costa, nei periodi di piena è sommerso dall’acqua, mentre è completamente visibile quando c’è siccità.

Il lago non è balneabile e il livello delle acque dipende molto dalla piovosità del periodo. La sua profondità è compresa tra i 13 e i 25 metri ed ha una forma allungata.

Lago di Canterno
Lago di Canterno

Attrezzatura fotografica per il lago:

Cavalletto, filtri CPL, ND, da obiettivi macro a teleobiettivi per avifauna, min. 200mm. abbigliamento consono di montagna nelle varie stagioni. mimetismo completo, essendo gli animali molto diffidenti. Per i paesaggi un buon tuttofare 18-55 oppure 24-105 mm.

Cosa fotografare nel lago di Canterno:

La flora e la fauna del luogo sono molto ricche e varie, a ridosso dei fossi naturali sono presenti giunchi, cannucce, ranuncoli acquatici. Sono presenti salici, pioppi, castagni, ginepri rossi, pini domestici.

Per quanto riguarda la fauna sono presenti l’airone cenerino, l’airone bianco, la gallinella d’acqua, il germano reale e molti altri tra gli acquatici. Tra i rapaci il gufo, l’allocco, la poiana, il falco pecchiaiolo ecc., mentre per i mammiferi sono presenti in abbondanza la volpe, la faina, lo scoiattolo, l’istrice, la lepre, il riccio, il cinghiale ed innumerevoli roditori ed insettivori.

Quale stagione scegliere:

La stagione è in tutto l’anno, da evitare se possibile fine settimana e dopo le pioggie per il terreno fangoso. Primavera e autunno sono le più consigliate.

Come arrivare al lago di Canterno: